00 FSE20229 "PIA Val Venosta" Più di abitare Val Venosta

FSE20229 "PIA Val Venosta" Più di abitare Val Venosta

Approvato con Decreto n. 1660 del 03/02/2022

Finalità:

Lo scopo del progetto "PIA Val Venosta" Più di abitare Val Venosta.” è l’accompagnamento e il sostegno delle persone con background migratorio sul loro percorso integrativo. Spesso sono persone che vivono degli svantaggi significativi sul mercato delle abitazioni e sul mercato lavorativo. Non conoscono la popolazione del territorio, la loro cultura, fanno fatica a trovare un aggancio e spesso per la mancanza della capacità linguistica rimangono chiuse le porte all’integrazione.

"PIA Val Venosta" Più di abitare Val Venosta.” sta accanto alle persone con consulenza e accompagnamento, regala contatto e stima e ha lo scopo di accompagnare le persone nella propria autonomia.

Si tratta di sensibilizzazione dei partecipanti e si cerca di far vedere i vantaggi di una buona integrazione. Il progetto promuovere un vivere insieme positivo.

In più si tratta anche di sensibilizzare la popolazione territoriale. I collaboratori nel progetto fingono da ponte tra partecipanti e datori di lavoro, maestri, proprietari di casa, comuni, ma anche vicini di casa. Si tratta di trasmettere la cultura locale, le tradizioni e i valori, le regole di comportamento e valori di base, è così che si cerca di aprire la porta alla comunità locale.

Struttura e articolazione dei servizi previsti:

      Offerta di consulenza per diverse domande quotidiane: Problemi di comunicazione, inscrizione scolastica, domande per documenti o il controllo dei quali, ricerca casa, scrivere annunci, preparare un curriculum vitae, ecc.

      Consulenza psicologica

      Consulenza legale: domande per documenti, lettere, assicurazioni, contratti di lavoro, contratti di affitto, ecc.

      Accompagnamento ad appuntamenti: in questura, a visite e appuntamenti sanitari, a scuola, per la ricerca casa o anche al posto di lavoro

      Formazione: corsi di lingua, corso di sicurezza al lavoro, educazione civica ecc.

      Attività di gruppo: Incontro donne, attività di tempo libero, cucinare interculturale, ecc.

 

 

Requisiti di partecipazione:

      Persone con background migratorio, che includono rifugiati di asilo ma anche richiedenti e ricorrenti.

      Migranti che vivono già da parecchio tempo qui, ma che non hanno concluso il loro percorso integrativo

      Persone in ricerca di alloggio, ma anche persone che vivono in case non adatte

      Persone senza di mora

      MISNA: minori stranieri non accompagnati (proco prima di essere maggiorenne)

      Persone in ricerca di lavoro

      Persone con certe vulnerabilità (analfabete, traumatizzati ecc.)

 

 

 

Modalità di individuazione dei partecipanti:

Colloqui di accoglienza con e senza mediazione interculturale

Serve tempo per conoscere le persone e i loro bisogni, per quello è prevista l’accoglienza in più colloqui. Tale situazioni possono essere molto complesse e serve tempo a formalizzare un incarico chiaro. Più chiaro è l’incarico, meglio va descritto l’accompagnamento individuale.

Informazioni sulla partecipazione:

Consulenza migranti Flori: 334 1630106

Homepage della Comunità Comprensoriale Val Venosta: www.bzgvin.it/de

Coordinatrice del progetto Barbara Wopfner: 366 6780406

Costi di partecipazione:

La partecipazione all’intervento è totalmente gratuita.

Per ulteriori informazioni, consultare l'opuscolo informativo o su questo link

 

 

00 FSE 30681 Corso per Manager dello stresso aziendale

Progetto FSE 30681: Corso per Manager dello stresso aziendale - approvato con Decreto n. 17946 del 29/09/2021

Descrizione sintetica del progetto:L'Organizzazione Mondiale della Sanità WHO ha dichiarato che lo stress una delle più grandi minacce alla salute nel 21° secolo. Se le condizioni di lavoro psicologicamente stressanti si verificano per un lungo periodo, non solo danneggiano i dipendenti, ma compromettono anche il funzionamento dell'azienda/organizzazione. Il presente progetto promuove l'attuazione di misure di sviluppo del personale al fine di aumentare la salute dei dipendenti e la loro efficacia ed efficienza. Il progetto formativo svolge un ruolo importante nella prevenzione dello stress e delle malattie legate allo stress e promuove così la riduzione dell'assenteismo, la gestione delle crisi e dei conflitti in azienda, la fidelizzazione del personale a lungo termine, l'aumento della crescita e della produttività. In 12 moduli, i partecipanti impiegati delle Risorse Umane, i manager e i direttori vengono formati per diventare manager dello stress aziendale.

Destinatari del percorso:Il progetto di formazione si rivolge a dipendenti (donne e uomini) o proprietari di aziende con sede in Alto Adige, in particolare professionisti delle risorse umane (HR), dirigenti e/o proprietari, ma anche consulenti autonomi che sono attivi o vogliono diventare attivi nei settori correlati. In particolare, i partecipanti hanno le seguenti qualifiche: Maturità o istruzione professionale superiore e almeno 2 anni in una posizione di risorse umane o di gestione oppure lavorano in proprio.
I partecipanti hanno ulteriori competenze nella gestione del personale ma anche nella gestione di progetti, nella comunicazione, nell'empatia e nell'auto-riflessione. La presente misura formativa mira alla professionalizzazione in questo campo innovativo della sostenibilità delle risorse umane aziendale e della salute dei dipendenti e forma i partecipanti a diventare "Manager dello stress aziendale".

Durata del progetto: 01.02.2022 - 28.11.2022

Costo totale Euro 46.074,00
Importo pubblico Euro 46.074,00
Cofinanziamento privato Euro 0,00
Tipologia di aiuto: Nessun regime di aiuto


00 FSE 30635 Interventi di formazione per il successo formativo 2022

Progetto FSE 30635: Interventi di formazione per il successo formativo 2022 con Decreto n. 11509 del 24/06/2021

Descrizione sintetica del progetto: La pandemia sta portando in superficie molte cose, e anche in Alto Adige la questione dell'abbandono scolastico è diventata molto più acuta: gli allievi sono a rischio di abbandonare il sistema scolastico a causa di problemi emotivi,sociali e accademici. Il presente progetto offre misure dell’obbligo scolastico e formativo,seguendo le direttive di Europa 2020 per diminuire il tasso di abbandono e aumentando l’attrattiva della scuola e dello studio,per garantire la partecipazione sociale e professionale persistente e contrastare al rischio di abbandono.
Partecipano al progetto gli alunni delle scuole secondarie di primo grado dei distretti scolastici di Valle Aurina, Val di Non, Sarentino e Ultimo che sono a rischio di abbandono, dovuto a cause multifattoriali. Durante quattro percorsi aumenteranno le loro competenze linguistiche in tedesco, italiano e inglese e in matematica.

Destinatari del percorso:I destinatari sono gli alunni delle scuole secondarie di primo grado dei distretti scolastici Valle Aurina, Val di Non, Sarentino
e Ultimo.
Il target group è caratterizzato da:
-difficoltà di apprendere e un livello scolastico basso/ capacità di studiare lenta
-ritardi e/o numero di assenze elevato
-un ambiente familiare/sociale difficile e provengono p.e. da famiglie con un background migratorio
-hanno un’avversione per o paura della scuola e sono poco motivati
-mostrano difficoltà nel comportamento con compagni di classe/insegnanti
-risultano negativi nella vita scolastica quotidiana
-hanno ulteriormente bisogno di approfondimento dei contenuti didattici
-necessitano di orientamento e sostegno particolare
La chiusura temporanea e altri restrizioni hanno reso difficile la vita dei giovani. L'improvvisa sospensione del contatto personale, diretto e sociale con colleghi e insegnanti può avere un maggiore impatto negativo sull'atteggiamento verso la scuola.

con inizio il 07/01/2022 e fine il 31/12/2022
Costo totale Euro 40.299,00
Importo pubblico Euro 40.299,00

00 FSE 30637 Summer School 2022

Progetto FSE 30637: L'imprenditrice nel settore del commercio con prodotti sostenibili - approvato con Decreto n. 11509 del 24/06/2021

Descrizione sintetica del progetto: Durante la chiusura temporanee delle scuole gli alunni hanno sofferto particolarmente,ed il loro diritto all’istruzione è stato sospeso o non fornito in modo
adeguato. E mentre i datori di lavoro cercano dipendente sempre più formati, istruiti, il bisogno di qualifiche inferiori sta diminuendo a causa di digitalizzazione e
sviluppo tecnologico progressivo. Summer School 2022 mira a dare un importante contributo per assicurare che gli allievi dei distretti scolastici di Valle Aurina,
Sarentino e Tschögglberg abbiano accesso a un'istruzione di qualità per rafforzare le competenze chiave nelle lingue tedesco, italiano e inglese così come in
matematica e informatica/programmazione. In linea con la strategia Europa 2020, la presente misura extrascolastica rappresenta un'istruzione di formazione di
alta qualità e mira a promuovere la permanenza nel sistema scolastico e contrastare il rischio di abbandono.

Destinatari del percorso:La presente attività è riferita agli allievi dei distretti scolastici Valle Aurina, Sarentino e Tschögglberg.
Gli alunni delle scuole secondarie di primo grado regolarmente si trovano nella fascia d’eta tra 11 e 14 anni. Altresì
ammissibili al progetto sono i giovani che finiranno la scuola primaria con l'anno scolastico 2021/2022 e passeranno al ciclo educativo successivo in autunno 2022.
I partecipanti devono:
- non essere residenti della provincia di Bolzano
- soddisfare i requisiti di ammissibilità al momento dell'iscrizione
- non devono partecipare a nessun intervento di selezione obbligatoria
- hanno un ulteriore bisogno di approfondimento del contenuto didattico
- necessitano di orientamento e supporto speciale.
La partecipazione è aperta anche agli studenti che hanno ottenuto buoni risultati e non sono a rischio di abbandono.

Con inizio il 01/07/2022 e fine il 31/08/2022

Costo totale Euro 68.749,80

Importo pubblico euro 68.749,80

00 FSE 30662 Consulenza per gli alunni delle scuole medie rurali 2022

Progetto FSE 30662: Consulenza per gli alunni delle scuole medie rurali 2022 - approvato con Decreto n. 13577 del 30/07/2021

Descrizione sintetica del progetto: Il presente progetto è un’azione interscolastica dei distretti scolastici Valle Aurina, Sarentino, Tschögglberg, Val di Non e Ultimo e consiste nell’attivazione di un
servizio socio-pedagogico nelle scuole secondarie di primo grado partecipanti. Essendo un intervento organico e sistemico è finalizzato ad anticipare, diagnosticare e al tempo stesso affrontare e contrastare in tempo reale il rischio di dispersione scolastica. Il progetto è diviso in due interventi, la prevenzione e il Help-Desk, e mira a sostenere gli alunni attraverso azioni di formazione, informazione e orientamento, nonché consulenza e sostegno socio-pedagogico sia in sessioni di gruppo e
individuali. Nel fare ciò, i temi e le sfide attuali, le preoccupazioni e le paure degli adolescenti devono essere prese in considerazione. La misura prevede 1.590 ore, sarà attuata nel periodo da gennaio a dicembre 2022 e produce costi complessivi di 286.202 Euro.

Destinatari del percorso: Le misure formative e di consulenza socio-pedagogica sono rivolte agli alunni delle scuole secondario di primo grado del primo ciclo educativo dei distretti scolastici Valle Aurina, Sarentino, Tschögglberg, Val di Non e Ultimo. Gli scolari hanno regolarmente tra gli 11 e 14 anni e sono iscritti a una della scuole medie partecipanti. A causa di ragioni multifattoriali possono avere un
rischio di abbandono scolastico maggiore oppure hanno già interrotto l'iter scolastico.
I partecipanti devono:
- non essere residenti della provincia di Bolzano
- soddisfare i requisiti di ammissibilità al momento dell'iscrizione
- non devono partecipare a nessun intervento di selezione obbligatoria, ma sono selezionati dalle scuole partecipanti e formalmente iscritti alla misura.

Durata del progetto: 07.01.2022 - 31.12.2022

Costo totale Euro 286.202,00
Importo pubblico Euro 286.202,00
Cofinanziamento privato Euro 0,00
Tipologia di aiuto: Nessun regime di aiuto

00 FSE 30681 Corso per Manager dello stresso aziendale

Progetto FSE 30681: Corso per Manager dello stresso aziendale - approvato con Decreto n. 17946 del 29/09/2021

Descrizione sintetica del progetto:L'Organizzazione Mondiale della Sanità WHO ha dichiarato che lo stress una delle più grandi minacce alla salute nel 21° secolo. Se le condizioni di lavoro psicologicamente stressanti si verificano per un lungo periodo, non solo danneggiano i dipendenti, ma compromettono anche il funzionamento dell'azienda/organizzazione. Il presente progetto promuove l'attuazione di misure di sviluppo del personale al fine di aumentare la salute dei dipendenti e la loro efficacia ed efficienza. Il progetto formativo svolge un ruolo importante nella prevenzione dello stress e delle malattie legate allo stress e promuove così la riduzione dell'assenteismo, la gestione delle crisi e dei conflitti in azienda, la fidelizzazione del personale a lungo termine, l'aumento della crescita e della produttività. In 12 moduli, i partecipanti impiegati delle Risorse Umane, i manager e i direttori vengono formati per diventare manager dello stress aziendale.

Destinatari del percorso:Il progetto di formazione si rivolge a dipendenti (donne e uomini) o proprietari di aziende con sede in Alto Adige, in particolare professionisti delle risorse umane (HR), dirigenti e/o proprietari, ma anche consulenti autonomi che sono attivi o vogliono diventare attivi nei settori correlati. In particolare, i partecipanti hanno le seguenti qualifiche: Maturità o istruzione professionale superiore e almeno 2 anni in una posizione di risorse umane o di gestione oppure lavorano in proprio.
I partecipanti hanno ulteriori competenze nella gestione del personale ma anche nella gestione di progetti, nella comunicazione, nell'empatia e nell'auto-riflessione. La presente misura formativa mira alla professionalizzazione in questo campo innovativo della sostenibilità delle risorse umane aziendale e della salute dei dipendenti e forma i partecipanti a diventare "Manager dello stress aziendale".

Durata del progetto: 01.02.2022 - 28.11.2022

Costo totale Euro 46.074,00
Importo pubblico Euro 46.074,00
Cofinanziamento privato Euro 0,00
Tipologia di aiuto: Nessun regime di aiuto


00 FSE 30766 Offensiva di formazione della Società Cooperativa Turistica Chiusa 2022: Formazione degli associati

FSE 30766 - Offensiva di formazione della Società Cooperativa Turistica Chiusa 2022: Formazione degli associati - con Decreto n. 20686 del 02/11/2021

Zielgruppe: La presente misura si rivolge a 45 partecipanti:
- I proprietari, collaboratori familiari e dipendenti di 14 piccole imprese, membri della Società Cooperativa Turistica Chiusa, Barbiano, Velturno e Villandro;
- La direzione e i collaboratori/collaboratrici della Cocietà Cooperativa turistica stessa.
Le imprese sono situate nei 4 comuni membri e il gruppo target è definito quanto segue:
-La maggioranza dei partecipanti proviene da strutture molto piccole;
-Donne e uomini hanno un livello di formazione molto differenziato (da lavoratori non qualificati, apprendisti a professionisti specializzati con riconoscimenti professionali o lauree universitarie);
-Si punta a una distribuzione equilibrata tra i sessi;
-I partecipanti appartengono ai seguenti reparti: amministrazione, reception e back office, personale, servizio, pulizie, cucina, eventi, destinazione e gestione della comunicazione.

Projektbeschreibung: Il settore turistico, negli anni scorsi, è stato sottoposto a rapidi cambiamenti, e la pandemia ha causato danni devastanti al settore. Per affrontare con successo i cambiamenti economici, tecnologici e sociali, ci vuole la volontà all’apprendimento permanente. La presente misura
si rivolge a proprietari, collaboratori familiari e dipendenti di membri della Società Cooperativa Turistica Chiusa, Barbiano, Velturno e Villandro, nonché alla direzione e ai dipendenti della società cooperativa stessa, che saranno formati nelle aree tematiche di salute e sicurezza, marketing, strategia e innovazione, prodotto, servizio e vendita, nonché cognizioni tecniche selezionate. Obiettivi: Migliorare il posizionamento territoriale, l'innovazione e la competitività e mantenere le prospettive di occupazione. Con 230 ore di formazione e 47 partecipanti, il costo totale della misura è di 41.062 Euro.

Durata del progetto: 01.02.2022 - 28.11.2022

Costo totale Euro 41.062,00
Importo pubblico Euro 41.062,00
Cofinanziamento privato Euro 0,00
Tipologia di aiuto: Nessun regime di aiuto

00 FSE 10362 Sport System Manager

Progetto FSE 10362: Sport System Manager - approvato con Decreto n. 21967 del 10.11.2020

Descrizione sintetica del progetto: Il progetto vuole formare un manager dotato di competenze specifiche nella gestione di imprese che operano, a diverso titolo, nel settore sportivo. La crescente complessità assunta dall'universo sportivo impone alle  organizzazioni, anche del nostro territorio, di rivolgersi a professionisti altamente  specializzati. Il corso prepara una figura professionale completa, capace di programmare e coordinare tutte le fasi gestionali: dalla verifica delle attività economico-aziendali al controllo delle procedure giuridico-istituzionali, dall'organizzazione di eventi e manifestazioni sportive alla gestione dei rapporti con enti, istitizioni e pubbliche amministrazioni, dalla direzione di strutture e impianti al coordinamento di attività promozionali. Il corso si rivolge a disoccupati over 45 ed avrà una durata di 550 ore comprensive di 200 ore in stage che permettono di mettere in pratica quanto appreso in aula e di gettare le basi per una futura collaborazione con l’azienda ospitante.

Destinatari del percorso:I partecipanti saranno selezionati da una apposita commissione di valutazione formata dal Presidente, che garantisce il corretto svolgimento delle procedure e un membro interno. I candidati in possesso dei requisiti verranno convocati e sarà somministrato loro un test psicoattitudinale.
Il test verterà su domande di cultura generale e legate al profilo in uscita. Seguirà un colloquio motivazionale in cui sarà valutata l’aderenza alla figura professionale, esperienze
pregresse, capacità di comunicare ed ascoltare. Alla fine della selezione sarà stilata la graduatoria finale e redatto il verbale. L’esito (ammessi o non ammessi) sarà comunicato via mail ai partecipanti e la graduatoria verrà esposta presso gli uffici del beneficiario.

con inizio il 23/11/2020 e fine il 31/07/2021
Costo totale Euro 103.600,00
Importo pubblico Euro 103.600,00
Cofinanziamento privato Euro 0,00
Tipologia di aiuto: Nessun regime di aiuto

00 FSE 10382: L'imprenditrice nel settore del commercio con prodotti sostenibili

Progetto FSE 10382: L'imprenditrice nel settore del commercio con prodotti sostenibili - approvato con Decreto n. 21967 del 10.11.2020

Descrizione sintetica del progetto: Le donne sono ancora svantaggiate sul mercato del lavoro e hanno meno probabilità di essere impiegate degli uomini. Questa misura di formazione promuove la parità di genere e persegue i seguenti obiettivi:
- Aumentare l'imprenditorialità femminile;
- Aumentare l'occupazione delle donne, tenendo conto delle esigenze specifiche in termini di conciliazione della vita professionale e familiare;
- aumentare l'indipendenza economica e sociale delle donne, tenendo conto del principio della parità di retribuzione a parità di lavoro.
Attraverso specifiche misure di formazione, le partecipanti ricevono competenze olistiche per il lavoro autonomo nel commercio al dettaglio sostenibile nella filosofia "zero rifiuti" e/o "0-km"..

Destinatari del percorso:Il provvedimento è rivolto alle donne in età lavorativa non occupate e residenti nella provincia di Bolzano.
In particolare, il progetto si rivolge alle donne che attualmente non hanno un lavoro a causa della loro situazione familiare (ad esempio perché si dedicano all'educazione dei figli): Per garantire la compatibilità tra famiglia e lavoro, nell'attuazione del progetto viene prestata particolare attenzione alle madri e la pianificazione delle misure educative è concepita in modo tale che le donne con bambini possano partecipare ai corsi offerti (ad esempio, fissando gli orari dei corsi al mattino o in modalità fad, oppure facendo in modo che il beneficiario si faccia carico dei costi per la cura dei bambini. Spesso le donne sono disoccupate non per mancanza di competenze, ma piuttosto a causa della tradizionale divisione dei ruoli e dei relativi lavori domestici e di assistenza non retribuiti.

relazione finale

00 FSE 30484 Interventi di formazione per il successo formativo

Progetto FSE 30484: Interventi di formazione per il successo formativo - approvato con Decreto n. D200002850 del 31/03/2020

Descrizione sintetica del progetto:L'abbandono scolastico precoce rappresenta una sfida anche in Alto Adige, perché sempre più giovani hanno difficoltà ad orientarsi nel sistema scolastico a causa di problemi emotivi, sociali e scolastici. Hanno bisogno di provvedimenti sostenibili per essere in grado di assolvere l’obbligo educativo e scolastico. Il presente progetto ha lo scopo di ridurre l’abbandono scolastico precoce seguendo le direttive della Strategia Europa 2020 attraverso l’aumento dell’attrattività della scuola e dello studio per garantire la partecipazione sociale e professionale a lungo termine. Partecipanti sono gli allievi delle scuole medie di Teßmann/Meltina, Oberkofler/San Genesio e Zyprian/Sarentino che, per motivi multifattoriali, dimostrano un rischio di abbandono precoce più alto. Durante quattro percorsi formativi vengono ampliati le competenze linguistiche e matematiche.

Destinatari del percorso: I destinatari sono gli alunni delle scuole secondarie di primo grado, delle medie di Meltina, San Genesio e Sarentino a rischio di abbandono scolastico precoce.
Il gruppo target è caratterizzato da:
- Difficoltà di apprendere e un livello scolastico basso/abilità di studiare lenta;
- Ritardi e/o un numero di assenze elevato;
- Un’ambiente familiare/sociale aggravato e provengono p.e. da famiglie con background
migratorio;
- Hanno un’avversione per o paura dalla scuola e sono poco motivati;
- Mostrano difficoltà nel comportamento con compagni di scuola e/o con i docenti;
- Risaltano negativi nella vita scolastica quotidiana;
- Hanno ulteriormente bisogno di approfondimento dei contenuti didattici;
- Necessitano di orientamento e sostegno particolare.
Il COVID-19-Lockdown e l‘interruzione all’improvviso di contatti personali, sociali, diretti
con compagni di classe e professori può avere conseguenze negative in merito
all’atteggiamento degli allievi.

Durata del progetto: 07.01.2021 - 31.12.2021

Costo totale Euro 14.347,20
Importo pubblico Euro 14.347,20
Cofinanziamento privato Euro 0,00
Tipologia di aiuto: Nessun regime di aiuto

00 FSE 30485 Summer Scool 2021

Progetto FSE 30485: Summer Scool 2021 - approvato con Decreto n. D200002850 del 31/03/2020

Descrizione sintetica del progetto:Il bisogno di collaboratori/collaboratrici altamente qualificati sta aumentando anche in Alto Adige, mentre l’accesso al mercato di lavoro sarà sempre più difficile per dipendenti senza titolo di studio - non solo in periodi di crisi. Per rispondere a questi fattori ci vogliono misure correttive e provvedimenti per aumentare le competenze tecniche e la qualità nella formazione per garantire che i giovani rimangano nel sistema educativo e per sostenere e promuovere  un’educazione di ottima qualità. Il presente progetto ha lo scopo di migliorare le competenze chiave conformemente al Programma Operativo del Fondo Sociale Europeo 2014-2020 della Provincia  Autonoma di Bolzano e di offrire formazione anche durante le ferie estive. Oltre 450 scolari iscritti alle
scuole medie di Meltina, San Genesio e Sarentino hanno accesso alla SummerSchool 2021 e alle materie matematica, tedesco, italiano e inglese. L’attività è prevista per le ferie estive 2021

Destinatari del percorso:La presente attività pianificata è riferita a 265 allievi della scuola media Sarentino, a 107 della scuola media San Genesio e 96 della scuola media Meltina. Gli alunni delle scuole
secondarie di primo grado si trovano nella fascia d’età tra 11 e 14 anni.
Sono altresì autorizzati alla partecipazione della presente misura i giovani che con l’anno
scolastico 2020/2021 terminano la scuola elementare e passano al ciclo d’istruzione
successivo.
I partecipanti:
- non devono avere la residenza in Provincia Autonoma di Bolzano;
- possedere i requisiti di partecipazione solo entro il momento dell’iscrizione;
- non devono partecipare a nessun intervento di selezione obbligatoria.

Durata del progetto: 07.01.2021 - 31.12.2021

Costo totale Euro 45.983,00
Importo pubblico Euro 45.983,00
Cofinanziamento privato Euro 0,00
Tipologia di aiuto: Nessun regime di aiuto

Relazione finale Summer School 2021

Progetti, corsi e seminari 2020

00 FSE 20208 Formazione nel settore dei servizi alla persona

Progetto FSE 20208: Formazione nel settore dei servizi alla persona - approvato con Decreto n. 8686 del 29.05.2020

Descrizione sintetica del progetto: Il percorso proposto intende fornire le competenze necessarie per lavorare autonomamente all’interno del settore dei servizi alla persona, con speciale riferimento all’assistenza domiciliare.
Nello specifico si intende rendere i partecipanti in grado di:
- Approcciarsi con competenza ed efficacia agli utenti (anziani, disabili, portatori di handicap) riconoscendone i bisogni primari e identificando le eventuali criticità e le necessità di intervento medico-sanitario
- Supportare la persona non autosufficiente nelle attività quotidiane (alimentazione, cura del corpo, riposo e attività motorie) all’ interno di contesti domiciliari
- Praticare tecniche di primo soccorso che non richiedono l’intervento di personale medico-sanitario
- Riconoscere le manifestazioni dei problemi prioritari di salute
- Agire il proprio ruolo professionale in modo etico e coerente
Si prevede inoltre la possibilità di effettuare uno stage professionalizzanti in strutture assistenziali.

Destinatari del percorso: I destinatari del progetto sono i soggetti in età lavorativa, residenti o domiciliati in Provincia autonoma di Bolzano, che si trovano in una situazione di non occupazione, inattività o disoccupazione e che appartengono al gruppo vulnerabili MIGRANTI (compresi i richiedenti asilo) e i beneficiari di protezione internazionale e sussidiaria.Si specifica che per migrante si intende una persona cittadina di un paese terzo o apolide che entra (o è già) in uno degli Stati dell’UE e vi risiede legalmente. Sono compresi anche i beneficiari di protezione internazionale e sussidiaria ei i richiedenti asilo, ossia le persone che hanno fatto richiesta di protezione internazionale per il timore fondato di essere perseguitati per motivi di razza, religione, nazionalità, appartenenza ad un determinato gruppo sociale o opinione politica nel Paese di cui hanno la cittadinanza o nel quale avevano precedentemente la dimora abituale.

Prendere visione dell'avviso di selezione

Costo totale Euro 229.986,00

Importo pubblico Euro 229.986,00

Cofinanziamento privato Euro 0,00

Tipologia di aiuto: Nessun regime di aiuto

00 FSE20209 - Formazione nel settore della gestione del verde

Progetto FSE 20209: Formazione nel settore della gestione del verde - approvato con Decreto n. 8686 del 29.05.2020

Descrizione sintetica del progetto: IIl corso ha la finalità di facilitare l’integrazione dei migranti e beneficiari di protezione internazionale e sussidiaria fornendo loro una adeguata formazione sia linguistica che professionale nel settore della cura del verde. Obiettivo è quello di fornire le conoscenze e l’addestramento basilari sulle tecniche e i metodi per allestire, sistemare e curare aree verdi, aiuole, parchi, giardini pubblici e privati. Particolare rilievo verrà dato ai metodi integrati e biologici di cura dei vegetali finalizzati a limitare l’uso di sostanze chimiche e lo spreco dell’acqua, nel rispetto del territorio e per una maggior sostenibilità delle attività umane. Per raggiungere gli obiettivi formativi indicati, il corso affiancherà esercitazioni pratiche alle lezioni di teoria oltre che ad un adeguato stage in azienda. Durante lo svolgimento del percorso verranno verificate le competenze acquisite e al termine verrà rilasciato un attestato di partecipazione a quanti avranno frequentato con profitto.

Destinatari del percorso: I destinatari del progetto sono donne e uomini che appartengono al gruppo svantaggiato di migranti (compresi i richiedenti asilo) e beneficiari di protezione internazionale e sussidiaria, in età lavorativa, residenti o residenti nella provincia di Bolzano, che si trovino in una situazione di non occupazione, disoccupazione o inattività. Non è richiesta esperienza pregressa, nessuna titolo di studio e nessuna precedente formazione nel settore, ma la motivazione a seguire un corso di formazione per raggiungere un livello adeguato di professionalità nel campo della manutenzione del verde e del giardino.

Costo totale Euro 316.032,00
Importo pubblico Euro 316.032,00
Cofinanziamento privato Euro 0,00
Tipologia di aiuto: Nessun regime di aiuto

Prendere visione dell'avviso di selezione

00 FSE 20210 FORMAZIONE NEL SETTORE LOGISTICO

Progetto FSE 20210: Formazione nel settore logistico - approvato con Decreto n. 8686 del 29/05/2020

Descrizione sintetica del progetto: L'obiettivo del progetto è quello di sviluppare competenze teoriche e pratiche nel campo della logistica di magazzino e di spedizione per lo stoccaggio e il trasporto delle merci sulla base degli ordini previsti ed effettivi, di imballare e spedire le merci e di registrarle con procedure informatizzate. Questo profilo è di interesse per le aziende che offrono servizi logistici, come le società di vendita per corrispondenza, le società di trasporto, gli operatori di magazzino o, in generale, le aziende di qualsiasi tipo che gestiscono strutture logistiche, spedizioni e/o
acquisti di merci a livello nazionale o internazionale.

Destinatari del percorso: destinatari del progetto sono persone in età lavorativa, residenti o stabilite nellaProvincia Autonoma di Bolzano, che sono inattivi o disoccupati e appartengono al gruppo svantaggiato dei migranti (inclusi i richiedenti asilo) e delle persone a cui è stata concessa protezione internazionale e sussidiaria. Non ci sono requisiti di base per quanto riguarda le qualifiche di studio o le conoscenze pregresse nel settore.

Prendere visione dell'avviso di selezione

Costo totale Euro 284.976,00
Importo pubblico Euro 284.976,00
Cofinanziamento privato Euro 0,00
Tipologia di aiuto: Nessun regime di aiuto



00 FSE 30333 Tecnologia e innovazione per BikeTours d’eccellenza

Progetto FSE 30333: Tecnologia e innovazione per BikeTours d’eccellenza - approvato con Decreto n. 16240/2019

Descrizione sintetica del progetto: Il progetto “Tecnologia e innovazione per BikeTours d’eccellenza” si pone l’obiettivo di integrare i processi lavorativi aziendali con nuove tecnologie e metodi innovativo, ampliando così competenze chiave del management e implementando conoscenze strategiche per i dipendenti. Con la crescente diffusione del cicloturismo e la sempre più importante concorrenza, è diventato obiettivo primario, consolidare l’esperienza e la qualità dei servizi di FunActive e Funabike e rafforzare le competenze dei loro dipendenti per affrontare la crescita e l’espansione aziendale. Per tale motivo, tutti i settori aziendali sono coinvolti con entusiasmo nella crescita collettiva verso un obiettivo comune.

Destinatari del percorso: Il progetto formativo presentato per FunActive e Funabike, è articolato in percorsi rivolti a tutti i reparti delle due società. L’accrescimento delle competenze dei dipendenti delle due società è un’esigenza rilevatasi dal titolare, così come dagli stessi dipendenti, per affrontare la corrente espansione d’impresa ed aumentarne il potenziale. L’acquisizione di nuove soft skills permetterà inoltre il rafforzamento delle loro posizioni all’interno delle aziende.

Codice progetto FSE30333
Costo totale Euro 76.300,00
Importo pubblico Euro 76.300,00
Cofinanziamento privato Euro 0,00
Tipologia di aiuto: De minimis



00 FSE 30372 SUMMER SCHOOL 2020

Progetto FSE 30372: SUMMER SCHOOL 2020 - approvato con Decreto n. 16336/2019

Descrizione sintetica del progetto: Il progetto ha lo scopo di contrastare fenomeni di abbandono scolastico nell’età compresa tra i 18 e 24 anni , agendo in modo preventivo sui giovani delle scuole medie Zyprian di Sarentino, Teßmann di Meltina e Oberkofler di San Genesio., sia quelli che dovranno affrontare un momento critico nel passaggio tra la scuola primaria e la scuola secondaria, sia quelli che stanno già frequentando il secondo ciclo. Attraverso la realizzazione di Summer School sul potenziamento linguistico (italiano, tedesco e inglese) sia matematico, il progetto intende rafforzare le competenze chiave di comunicazione nelle lingue straniere e matematiche dei ragazzi a rischio  abbandono. Le modalità didattiche saranno adattate alle diverse necessità degli studenti, tenendo conto dei loro tempi e dei loro stili di apprendimento, in un'ottica di potenziamento delle loro competenze a livello individuale e di gruppo, sia cognitivo sia, soprattutto, metacognitivo ed emozionale.

Destinatari del percorso: I destinatari sono gli alunni delle scuole secondarie di primo grado di Sarentino, San Genesio e Meltina a rischio di abbandono scolastico precoce. In fase di realizzazione, i referenti scolastici preselezioneranno i partecipanti predisponendo una cartella psicopedagogica individuale da cui emergano le loro motivazioni e i loro fabbisogni per contrastare l'abbandono precoce, come, ad esempio, una situazione familiare difficile, background familiare migratorio, bisogni educativi speciali, una bassa media di voti e un alto numero di assenze.

Codice progetto FSE30372
Costo totale Euro 46.054,40
Importo pubblico Euro 46.054,40
Cofinanziamento privato Euro 0,00
Tipologia di aiuto: Nessun regime di aiuto



00 FSE 30373 INTERVENTI DI FORMAZIONE PER IL SUCCESSO FORMATIVO

Progetto FSE 30373: INTERVENTI DI FORMAZIONE PER IL SUCCESSO FORMATIVO - approvato con Decreto n. 16336/2019

Descrizione sintetica del progetto: Il presente progetto intende contrastare la dispersione e l'abbandono scolastico, attivando percorsi formativi per gli studenti delle scuole medie Zyprian di Sarentino, Teßmann di Meltina e Oberkofler di San Genesio, aggiuntivi rispetto alla proposta curriculare,
sulle temi delle scienze matematiche e sull’italiano, con lo scopo di incrementare la motivazione e conoscenze, abilità, competenze e comportamenti dei ragazzi.
I moduli sono stati sviluppati per aumentare il coinvolgimento e l'interesse degli allievi con attività pratiche e innovative:
- il laboratorio di matematica;
- il laboratorio di italiano.
Il percorso si svolgerà durante tutto l’anno 2020.

Destinatari del percorso: I destinatari sono gli alunni delle scuole medie di Meltina, San Genesio e Sarentino a rischio di abbandono scolastico precoce. In fase di realizzazione, i referenti scolastici preselezioneranno i partecipanti predisponendo una cartella psico-pedagogica individuale da cui emergano le loro motivazioni e i loro fabbisogni per contrastare l'abbandono precoce, come, ad esempio, una situazione familiare difficile, background familiare migratorio, bisogni educativi speciali, una bassa media di voti e un alto numero di assenze.

Codice progetto FSE30373
Costo totale Euro 14.364,00
Importo pubblico Euro 14.364,00
Cofinanziamento privato Euro 0,00
Tipologia di aiuto: Nessun regime di aiuto


00 FSE 30402 INNOVAZIONE DELLE COMPETENZE DEGLI ARCHITETTI

Progetto FSE 30402 - INNOVAZIONE DELLE COMPETENZE DEGLI ARCHITETTI - approvato con Decreto n. 23961/2019

Descrizione sintetica del progetto: Il percorso intende aggiornare le competenze di giovani 9 professionisti operanti nell’ambito dello studio associato Area17 di Bolzano. Il percorso intende approfondire i seguenti aspetti:

- la corretta applicazione della Legge Urbanistica Provinciale in vigore, con particolare riferimento alla novità introdotte dalla normativa in materia di Territorio e Paesaggio introdotto in Alto Adige;
- l’elaborazione di Masterplan, Piani Urbanistici Comunali, Piani di attuazione. Lo scopo del percorso è quindi quello di sviluppare competenze aggiornate teorico-pratiche sugli strumenti per la guida dei
processi di trasformazione territoriale, da quelli di riqualificazione urbana a quelli più impegnativi di governo della metropolizzazione urbana, nell’ottica di favorire uno sviluppo sociale e economico sostenibile e di ridurre il consumo di suolo e la dispersione edilizia, per contribuire a proteggere in modo durevole e efficace il paesaggio naturale e culturale dell’Alto Adige.

Destinatari del percorso:Destinatari dell’azione formativa sono 9 professionisti (architetti, ingegneri, laureati in architettura o ingegneria), di età compresa tra 25 e 44 anni (età media 33), che hanno conseguito la laurea dopo successivamente al 2000. Essi operano all’interno dello Studio Associato Area 17 di Bolzano e desiderano aggiornare le proprie competenze alla luce delle novità introdotte dalla normativa locale in materia di Territorio e Paesaggio (L.P. n.9 del 10/07/2018).

Codice progetto: FSE30402

Costo totale Euro 40.488,00
Importo pubblico Euro 40.488,00
Cofinanziamento privato Euro 0,00
Tipologia di aiuto: De minimis

00 FSE 10205 Addetto alla lavorazione metalli

Progetto FSE 10205 - Addetto alla lavorazione metalli - approvato con Decreto n. 21243/2019

Descrizione sintetica del progetto:Il corso ha come finalità quella di creare competenze inerenti la figura del fabbro 4.0 per portarlo a relazionarsi con le moderne tecnologie in uso nel settore. Prevede infatti di utilizzare, a fianco delle tradizionali attrezzatture proprie della figura professionale che si intende formare, strumenti digitali per la realizzazione di elaborati tecnici che verranno trasformati, con l’ausilio di programmi informatici specifici, in oggetti reali. Particolare attenzione sarà anche rivolta allo smaltimento dei rifiuti prodotti, per garantire un impatto ambientale perfettamente in linea con le normative vigenti e che non sia di pregiudizio per la collettività.  Parte integrante del corso è un periodo di formazione pratica presso aziende/enti partner, volta a fornire un’esperienza operativa e favorire il successivo inserimento nel mondo del lavoro.

Destinatari del percorso: Giovani di età compresa tra i 16 e i 29 anni, da intendersi fino al giorno precedente il compimento del trentesimo compleanno, che siano in età lavorativa, residenti o domiciliati in Provincia autonoma di Bolzano e che si trovano in una situazione di non occupazione (inoccupati, disoccupati o inattivi).

Codice progetto: FSE10205

Costo totale Euro 146.384,00
Importo pubblico Euro 146.384,00
Cofinanziamento privato Euro 0,00
Tipologia di aiuto: Nessun regime di aiuto

Prendere visione dell'avviso di selezione

Progetti, corsi e seminari 2019

00 FSE 30246 Innovazione delle competenze degli architetti

Progetto FSE 30246 -Innovazione delle competenze degli architetti - approvato con Decreto n. 4739/2019

Descrizione sintetica del progetto: Il progetto formativo si focalizza sullo sviluppo delle competenze professionali per l’innovazione della professione di architetto, un professionista che deve conferire personalità e valore artistico agli edifici combinando principi e concetti di ingegneria con la creatività dell’espressione artistica, rispetto dell’ambiente e del territorio.
Il progetto vuole sostenere l’occupabilità, la competitività e la specializzazione di architetti e laureati, per metterli in grado di affrontare con successo e professionalità le nuove sfide future, sviluppando competenze sulla nuova Legge Provinciale Territorio e Paesaggio che entrerà in vigore a inizio 2020.
Il progetto intende inoltre migliorare l’efficacia e la qualità del lavoro formando all’utilizzo delle tecnologie BIM, dei sistemi informativi per la condivisione e gestione dei documenti, di traduzione assistita.

Destinatari del percorso: I destinatari del progetto sono laureati in architettura o architetti con un alto livello di competenza nella progettazione architettonica di edifici e complessi residenziali e ad uso misto – normative, procedure, richieste del mercato immobiliare così come nei progetti di riqualificazione  energetica, la sostenibilità nelle costruzioni e la certificazione CasaClima e nella gestione degli appalti e nella direzione dei lavori.
Con la crisi del settore, riorientarsi in un nuovo sbocco occupazionale o inserirsi nel mondo del lavoro in quanto laureati/neolaureati, è diventato sempre più difficile in quanto il mercato sta richiedendo sempre più specializzazioni viste le sfide attuali. Ecco perché gli architetti necessitano di una formazione specifica per aggiornare e migliorare le proprie conoscenze e per aumentare l'occupabilità attraverso il rafforzamento delle competenze derivante dai moduli previsti.

Codice progetto: FSE30246

Costo totale Euro 40.318,32
Importo pubblico Euro 40.318,32
Tipologia di aiuto: De minimis

00 FSE 10106 Addetta al back office di agenzie per il lavoro

Progetto FSE 10106: Addetta al back office di agenzie per il lavoro - approvato con Decreto n. 11380/2019

Descrizione sintetica del progetto: Il progetto promuove un percorso di formazione rivolto a donne relativo alla figura di Addetto al back office di agenzie per il lavoro per svolgere la funzione di supporto ai tutor e agli operatori all’interno dei sistemi di politiche attive del lavoro, promossi a livello locale, regionale e nazionale. L’obiettivo principale del progetto è fornire conoscenze e competenze relative alla organizzazione e gestione di un processo di ricerca/offerta del lavoro con particolare attenzione all’uso dell’ITC.
La figura che sarà formata conoscerà il mercato del lavoro, il sistema legislativo, saprà lavorare in team, saprà utilizzare sia il pacchetto office sia i gestionali per la ricerca e il matching dei dati, saprà creare rapporti con il territorio e accompagnare le aziende a comprendere le loro necessità, avrà competenze di marketing e Job posting.

Destinatari del percorso: Il progetto è destinato a 10 donne disoccupate residenti o domiciliate nel territorio della Provincia di Bolzano.
In fase di selezione, che avverrà tramite colloquio individuale e test d’ingresso, costituiranno elementi preferenziali le conoscenze pregresse in ambito informatico, la motivazione alla frequenza del corso e l’attitudine per il lavoro in team.

Codice progetto FSE10106
Costo totale Euro 122.850,00
Importo pubblico Euro 122.850,00
Cofinanziamento privato Euro 0,00
Tipologia di aiuto: Nessun regime di aiuto

Prendere visione dell'avviso di selezione

00 FSE 10110 Addetta buste paga

Progetto FSE 10110: Addetta buste paga - approvato con Decreto n. 11380/2019

Descrizione sintetica del progetto: Il corso “Addetta busta paga” è destinato a 10 donne che si trovino in uno stato di disoccupazione, che siano residenti o domiciliate in Provincia di Bolzano, ed è mirato ad aumentare e favorire l’occupazione femminile del territorio. Il percorso si pone la finalità di trasferire in capo alle discenti competenze e conoscenze relative alla gestione in toto dell’intero processo di gestione del personale all’interno di una azienda. Obiettivo principe del progetto è quello di formare donne da inserire in studi professionali che si occupano dell’elaborazione di buste paga per clienti esterni. Sono previste 400 ore di formazione in aula e un successivo percorso di 260 ore di formazione pratica in azienda, per consolidare le competenze acquisite. La figura dell’addetta alle buste paga riveste
un ruolo molto importante all’interno delle aziende specializzate e necessita di una adeguata formazione per far fronte alle molteplici abilità richieste.

Destinatari del percorso: Come previsto dall’Avviso, destinatari dell’intervento sono dieci donne, che siano in età lavorativa, residenti o domiciliate in Provincia autonoma di Bolzano e che si trovano in una
situazione di non occupazione (inoccupate, disoccupate o inattive). Nonostante non siano richieste esperienze o conoscenze pregresse, sarà tenuta in considerazione, in fase di selezione, la motivazione specifica delle candidate ad affrontare il percorso e la loro volontà di inserimento nel mondo del lavoro del territorio.

Codice progetto FSE10110
Costo totale Euro 124.040,00
Importo pubblico Euro 124.040,00
Cofinanziamento privato Euro 0,00
Tipologia di aiuto: Nessun regime di aiuto

Prendere visione dell'avviso di selezione

00 FSE 30281 Formazione per l’innovazione e la crescita del settore agriturismo

Progetto FSE 30281: Formazione per l’innovazione e la crescita del settore agriturismo - approvato con Decreto n. 10122/2019

Descrizione sintetica del progetto: L’azione formativa ha lo scopo di incrementare le competenze dei collaboratori di 10 aziende agrituristiche del territorio, realizzando innovativi ad hoc in linea con le espressioni delle loro esigenze di aggiornamento. Scopo del progetto risulta dunque la formazione di competenze innovative, affinché i partecipanti possano intraprendere una moderna gestione  imprenditoriale e organizzativa delle loro aziende agrituristiche.
Nello specifico intende poi accrescere le competenze che si rendono necessarie nel moderno mondo delle strutture ricettive/ristorative per una conduzione innovativa, allineandosi da un lato con le tendenze di settore e dall’altro con le aspettative di sviluppo economico-territoriale della Val Sarentino, meta di turismo sempre più richiesta.
Per questo motivo i percorsi prevedono sia contenuti di base relativi ad aspetti normativi e linguistici che competenze tecnicoprofessionali finalizzate al potenziamento delle capacità gestionali dell'impresa agrituristica.

Destinatari del percorso: I destinatari degli interventi formativi sono 10 soggetti occupati presso le aziende agrituristiche della Val Sarentino che hanno aderito al progetto e che hanno interesse
nell’aggiornare le proprie competenze negli aspetti dell’innovazione del settore: Botenhof,
Steindlhof, Wieserhof, Fiechterhof, Messnerhof, Freissingerhof, Garmesegghof, Huterhof,
Schneiderhof, Moserhof.

Codice progetto FSE30281
Costo totale Euro 51.828,00
Importo pubblico Euro 51.828,00
Cofinanziamento privato Euro 0,00
Tipologia di aiuto: De minimis


00 FSE 10138 Steward della Sostenibilità (Sustainability steward)

Progetto FSE 10138: Steward della Sostenibilità (Sustainability steward) - approvato con Decreto n. 11380/2019

Descrizione sintetica del progetto: Lo steward della sostenibilità è una figura professionale destinata ad affiancare professionalmente il manager della sostenibilità, quel ruolo presente ormai nella maggior parte delle grandi e medie aziende, che si occupa di gestire le politiche ambientali e sociali di un’organizzazione. In tale ambito lo/la steward della sostenibilità è dedicato/a soprattutto a facilitare e sostenere i processi che traducono i 17 SDGs dell’Agenda 2030 dell’ONU in azioni concrete all’interno delle organizzazioni e delle imprese in particolare. A titolo di esempio, quindi, i processi di gestione e implementazione dei sistemi di qualità dell'azienda; di implementazione della sicurezza di prodotto; di sviluppo della responsabilità sociale e di tutte le attività a tutela della salute dei lavoratori e delle pari opportunità;di comunicazione e formazione per la crescita della consapevolezza etica e ambientale verso l'interno e di comunicazione/rendicontazione delle politiche di sostenibilità verso l'esterno

Destinatari del percorso: Il progetto è rivolto disoccupati o non occupati di lunga durata (alla ricerca di nuova occupazione da più di dodici mesi o da più di sei mesi se giovane con meno di 25 anni) che sono residenti o domiciliati in Provincia di Bolzano. In particolare, i partecipanti devono essere in grado di presentare le seguenti caratteristiche: mostrare capacità di comunicazione, attitudine ai ragionamenti sistemici e a 360°, all’empatia e all’auto-riflessione. È molto importante, inoltre, che i partecipanti al corso portino un atteggiamento positivo e siano aperti e pronti al cambiamento, mostrando sia la volontà di cambiare i propri comportamenti sia quella di influire, attraverso le loro azioni, sul cambiamento dei contesti di lavoro futuri e in generale dei contesti sociali in cui sono e saranno inseriti.

Codice progetto FSE10138
Costo totale Euro 129.500,00
Importo pubblico Euro 129.500,00
Cofinanziamento privato Euro 0,00
Tipologia di aiuto: Nessun regime di aiuto

Prendere visione dell'avviso di selezione

Gradutoria finale - selezione

00 FSE 10134 Manager della salute aziendale

Progetto FSE 10134: Manager della salute aziendale - approvato con Decreto n. 11380/2019

Descrizione sintetica del progetto: Il cambiamento complesso e dinamico nell'economia e le crescenti sfide aumentano la pressione del tempo, la varietà di compiti e il peso delle persone che devono gestire questo cambiamento. Le misure nel campo della gestione della qualità, dello sviluppo personale e aziendale, della promozione della salute sul luogo di lavoro e della cultura della leadership sono compiti chiave che i dirigenti e i dipendenti devono affrontare. Tuttavia, queste attività non devono essere gestite separatamente l'una dall'altra, ma in una stretta rete e collaborazione. Questo è esattamente ciò di cui si occupa il manager della salute aziendale.
Le aziende che seguono questo approccio olistico prestano attenzione alle mutevoli condizioni che cambiano costantemente, ai bisogni dei dipendenti, ma anche alle loro esigenze. Il risultato è una situazione win-win che avvantaggia dipendenti, dirigenti e le aziende.

Destinatari del percorso:Il progetto è rivolto alle donne, che risiedono nella provincia di Bolzano, persone che si trovano in una situazione di disoccupazione (disoccupata o inattiva) e che non sono occupate, e che non sono in una formazione obbligatoria. In particolare, le partecipanti devono essere in grado di presentare i seguenti corsi di formazione: scuola media, maturità o una corrispondente formazione specialistica, ma soprattutto competenze di empatia, comunicazione e autoriflessione.
Questa formazione mira all’accesso, all’occupazione e alla progressione della carriera per le donne che sono motivate a intraprendere un’attività lavorativa in questo settore innovativo della sostenibilità delle risorse umane e della salute aziendale.

Codice progetto FSE10134
Costo totale Euro 129.500,00
Importo pubblico Euro 129.500,00
Cofinanziamento privato Euro 0,00
Tipologia di aiuto: Nessun regime di aiuto

Prendere visione dell'avviso di selezione

Progetti, corsi e seminari 2018

00 Contabilità e controllo di gestione

Percorso di Alta Formazione Gratuito riservato a over 45

  • Chi può partecipare:
    Questo percorso è riservato a donne e uomini con un’età compresa fra i 45 anni e i 70 anni, residenti o domiciliati nella provincia autonoma di Bolzano che si trovano in una situazione di non occupazione.
  • Figura Professionale:
    Il corso forma esperti in grado di supportare la contabilità e il controllo di gestione nelle aziende. Questa figura professionale trova impiego in studi professionali e di consulenza del lavoro, uffici amministrativi di imprese e associazioni.
  • Orari e Calendario:
    L’inizio delle lezioni è fissato per lunedì 24 set 2018. La fine del percorso è prevista per aprile 2019. Il percorso consiste di 354 ore di lezioni in aula e 192 ore di formazione pratica. L’orario prevede 4 ore dalle 8,45 alle 13,00, da lunedì a venerdì, a Bolzano.
  • Contenuti:

    • L’Azienda e i documenti amministrativi
    • Regimi IVA e Dichiarazioni IVA
    • Contabilità generale
    • Partita doppia
    • SW gestionale di contabilità
    • Imposte dirette e reddito d’impresa
    • Bilancio d’Esercizio; Analisi di Bilancio
    • Controllo di gestione
    • Informatica generale
    • Comunicazione in tedesco

La data di termine per le iscrizioni è lunedì, 1° ottobre 2018

00 Manutentore al verde di Laives

Progetto FSE: - „Manutentori al verde di Laives“ approvato con Decreto n. 9542 del 05/22/2018

 

Finalità: Il percorso formativo intende formare competenze tecnico-professionali e trasversali inerenti la figura del “manutentore del verde”.

I compiti della figura comprendono: preparazione dei terreni, semina, messa a dimora, concimazione,  utilizzo di attrezzi agricoli e sistemi di irrigazione, trapianto, potatura, difesa, diserbo ed esecuzione e i trattamenti antiparassitari, smaltimento e recupero dei materiali verdi.

Finalità del percorso è la formazione di una figura con competenze generali e a tutto tondo nei diversi ambiti della manutenzione del verde: giardinaggio, floricoltura, orticoltura, frutticoltura.

Per questa figura professionale è prevedibile un inserimento lavorativo nel settore privato: giardini e vivai, parchi privati e aziendali, parchi di alberghi, aziende agricole.

Requisiti di parteciapazione: I destinatari del progetto sono i soggetti in età lavorativa, residenti o domiciliati in Provincia autonoma di Bolzano, che si trovano in una situazione di non occupazione e che appartengono ad almeno uno dei gruppi vulnerabili di seguito in elenco:

- Vittime di violenza, di tratta o grave sfruttamento e a rischio di discriminazione;

- Migranti (compresi i richiedenti asilo);

- Beneficiari di protezione internazionale, sussidiaria ed umanitaria;

- Minori stranieri non accompagnati prossimi alla maggiore età (16 anni compiuti).

La condizione di non occupazione fa riferimento alle persone che non svolgono attività lavorativa in forma subordinata, parasubordinata o autonoma ovvero coloro che, pur svolgendo una tale attività, ne ricavino un reddito annuo inferiore al reddito minimo escluso da imposizione. Nella macrocategoria dei non occupati rientrano sia i disoccupati che gli inattivi.

La data di termine per le adesioni è giovedì, 8 novembre 2018

00 Manutentore al verde di Lana

Progetto FSE: - „Manutentori al verde di Lana“ approvato con Decreto n. 9542 del 05/22/2018

 

Finalità: Il percorso formativo intende formare competenze tecnico-professionali e trasversali inerenti la figura del “manutentore del verde”.

I compiti della figura comprendono: preparazione dei terreni, semina, messa a dimora, concimazione,  utilizzo di attrezzi agricoli e sistemi di irrigazione, trapianto, potatura, difesa, diserbo ed esecuzione e i trattamenti antiparassitari, smaltimento e recupero dei materiali verdi.

Finalità del percorso è la formazione di una figura con competenze generali e a tutto tondo nei diversi ambiti della manutenzione del verde: giardinaggio, floricoltura, orticoltura, frutticoltura.

Per questa figura professionale è prevedibile un inserimento lavorativo nel settore privato: giardini e vivai, parchi privati e aziendali, parchi di alberghi, aziende agricole.

Requisiti di parteciapazione: I destinatari del progetto sono i soggetti in età lavorativa, residenti o domiciliati in Provincia autonoma di Bolzano, che si trovano in una situazione di non occupazione e che appartengono ad almeno uno dei gruppi vulnerabili di seguito in elenco:

- Vittime di violenza, di tratta o grave sfruttamento e a rischio di discriminazione;

- Migranti (compresi i richiedenti asilo);

- Beneficiari di protezione internazionale, sussidiaria ed umanitaria;

- Minori stranieri non accompagnati prossimi alla maggiore età (16 anni compiuti).

La condizione di non occupazione fa riferimento alle persone che non svolgono attività lavorativa in forma subordinata, parasubordinata o autonoma ovvero coloro che, pur svolgendo una tale attività, ne ricavino un reddito annuo inferiore al reddito minimo escluso da imposizione. Nella macrocategoria dei non occupati rientrano sia i disoccupati che gli inattivi.

La data di termine per le adesioni è giovedì, 15 novembre 2018

00 Formazione nel settore dei servizi di accompagnamento e alla persona - Bolzano

Progetto FSE: - „ Formazione nel settore dei servizi di accompagnamento e alla persona - Bolzano “ approvato con Decreto n. 9542 del 05/22/2018

Finalità: Il percorso intende formare una figura professionale occupabile nel settore dei servizi di accompagnamento e alla persona.

Le competenze che saranno formate comprendono:

- Supportare la persona non autosufficiente nell'alimentazione, nella cura del corpo, nel riposo e nelle attività motorie, nel supporto domiciliare

- Assicurare il bisogno di termoregolazione, di respirazione e applicare tecniche sanitarie

- Praticare tecniche di rianimazione cardiopolmonare di base e di primo intervento

- Riconoscere le manifestazioni dei problemi prioritari di salute

- Assistere la persona anziana e il disabile

- Agire il proprio ruolo professionale in modo corretto

Per questa figura professionale è prevedibile un inserimento lavorativo nel settore dei servizi di accompagnamento e alla persona. Il percorso fornirà inoltre la possibilità di effettuare uno stage professionalizzante all’interno di strutture assistenziali locali.

 

Requisiti di partecipazione: I destinatari del progetto sono i soggetti in età lavorativa, residenti o domiciliati in Provincia autonoma di Bolzano, che si trovano in una situazione di non occupazione e che appartengono ad almeno uno dei gruppi vulnerabili di seguito in elenco:

- Vittime di violenza, di tratta o grave sfruttamento e a rischio di discriminazione;

- Migranti (compresi i richiedenti asilo);

- Beneficiari di protezione internazionale, sussidiaria ed umanitaria;

- Minori stranieri non accompagnati prossimi alla maggiore età (16 anni compiuti).

La condizione di non occupazione fa riferimento alle persone che non svolgono attività lavorativa in forma subordinata, parasubordinata o autonoma ovvero coloro che, pur svolgendo una tale attività, ne ricavino un reddito annuo inferiore al reddito minimo escluso da imposizione. Nella macrocategoria dei non occupati rientrano sia i disoccupati che gli inattivi.

La data di termine per le adesioni è mercoledì, 14 novembre 2018

00 Formazione nel settore dei servizi di accompagnamento e alla persona - Ora

Progetto FSE: - „ Formazione nel settore dei servizi di accompagnamento e alla persona - Ora “ approvato con Decreto n. 9542 del 05/22/2018

Finalità: Il percorso intende formare una figura professionale occupabile nel settore dei servizi di accompagnamento e alla persona.

Le competenze che saranno formate comprendono:

- Supportare la persona non autosufficiente nell'alimentazione, nella cura del corpo, nel riposo e nelle attività motorie, nel supporto domiciliare

- Assicurare il bisogno di termoregolazione, di respirazione e applicare tecniche sanitarie

- Praticare tecniche di rianimazione cardiopolmonare di base e di primo intervento

- Riconoscere le manifestazioni dei problemi prioritari di salute

- Assistere la persona anziana e il disabile

- Agire il proprio ruolo professionale in modo corretto

Per questa figura professionale è prevedibile un inserimento lavorativo nel settore dei servizi di accompagnamento e alla persona. Il percorso fornirà inoltre la possibilità di effettuare uno stage professionalizzante all’interno di strutture assistenziali locali.

 

Requisiti di partecipazione: I destinatari del progetto sono i soggetti in età lavorativa, residenti o domiciliati in Provincia autonoma di Bolzano, che si trovano in una situazione di non occupazione e che appartengono ad almeno uno dei gruppi vulnerabili di seguito in elenco:

- Vittime di violenza, di tratta o grave sfruttamento e a rischio di discriminazione;

- Migranti (compresi i richiedenti asilo);

- Beneficiari di protezione internazionale, sussidiaria ed umanitaria;

- Minori stranieri non accompagnati prossimi alla maggiore età (16 anni compiuti).

La condizione di non occupazione fa riferimento alle persone che non svolgono attività lavorativa in forma subordinata, parasubordinata o autonoma ovvero coloro che, pur svolgendo una tale attività, ne ricavino un reddito annuo inferiore al reddito minimo escluso da imposizione. Nella macrocategoria dei non occupati rientrano sia i disoccupati che gli inattivi.

La data di termine per le adesioni è martedì, 30 ottobre 2018

00 Formazione nel settore dei servizi di accompagnamento e alla persona - Merano

Progetto FSE: - „ Formazione nel settore dei servizi di accompagnamento e alla persona - Merano “ approvato con Decreto n. 9542 del 05/22/2018

Finalità: Il percorso intende formare una figura professionale occupabile nel settore dei servizi di accompagnamento e alla persona.

Le competenze che saranno formate comprendono:

- Supportare la persona non autosufficiente nell'alimentazione, nella cura del corpo, nel riposo e nelle attività motorie, nel supporto domiciliare

- Assicurare il bisogno di termoregolazione, di respirazione e applicare tecniche sanitarie

- Praticare tecniche di rianimazione cardiopolmonare di base e di primo intervento

- Riconoscere le manifestazioni dei problemi prioritari di salute

- Assistere la persona anziana e il disabile

- Agire il proprio ruolo professionale in modo corretto

Per questa figura professionale è prevedibile un inserimento lavorativo nel settore dei servizi di accompagnamento e alla persona. Il percorso fornirà inoltre la possibilità di effettuare uno stage professionalizzante all’interno di strutture assistenziali locali.

 

Requisiti di partecipazione: I destinatari del progetto sono i soggetti in età lavorativa, residenti o domiciliati in Provincia

autonoma di Bolzano, che si trovano in una situazione di non occupazione e che

appartengono ad almeno uno dei gruppi vulnerabili di seguito in elenco:

- Vittime di violenza, di tratta o grave sfruttamento e a rischio di discriminazione;

- Migranti (compresi i richiedenti asilo);

- Beneficiari di protezione internazionale, sussidiaria ed umanitaria;

- Minori stranieri non accompagnati prossimi alla maggiore età (16 anni compiuti).

La condizione di non occupazione fa riferimento alle persone che non svolgono attività lavorativa in forma subordinata, parasubordinata o autonoma ovvero coloro che, pur svolgendo una tale attività, ne ricavino un reddito annuo inferiore al reddito minimo escluso da imposizione. Nella macrocategoria dei non occupati rientrano sia i disoccupati che gli inattivi.

La data di termine per le adesioni è mercoledì, 14 novembre 2018

00 Formazione nel settore delle costruzioni – Bolzano

Progetto FSE: - „ Formazione nel settore delle costruzioni – Bolzano“ approvato con Decreto n. 9542 del 05/22/2018

Finalità: Il percorso formativo è focalizzato sullo sviluppo di competenze tecnico-professionali specialistiche in materia di lavori edili, manutenzione degli impianti idraulici, termici e a gas, la formazione rispetto ai regolamenti e alle normative igienico-sanitarie, la formazione di competenze trasversali, soprattutto quelle legate alla comunicazione in italiano, tedesco e alle competenze sociali e civiche.

Verranno fornite conoscenze generali e specifiche sulla gestione del cliente, la programmazione di cantiere e le procedure corrette e in sicurezza di demolizione e smaltimento macerie.

Per questa figura professionale è prevedibile un inserimento lavorativo nel settore edile. Il percorso fornirà inoltre la possibilità di effettuare uno stage professionalizzante all’interno di aziende edili, imprese di costruzioni o professionisti del settore.

Requisiti di partecipazione: I destinatari del progetto sono i soggetti in età lavorativa, residenti o domiciliati in Provincia

autonoma di Bolzano, che si trovano in una situazione di non occupazione e che

appartengono ad almeno uno dei gruppi vulnerabili di seguito in elenco:

- Vittime di violenza, di tratta o grave sfruttamento e a rischio di discriminazione;

- Migranti (compresi i richiedenti d’asilo);

- Beneficiari di protezione internazionale, sussidiaria ed umanitaria;

- Minori stranieri non accompagnati prossimi alla maggiore età (16 anni compiuti).

La condizione di non occupazione fa riferimento alle persone che non svolgono attività lavorativa in forma subordinata, parasubordinata o autonoma ovvero coloro che, pur svolgendo una tale attività, ne ricavino un reddito annuo inferiore al reddito minimo escluso da imposizione. Nella macrocategoria dei non occupati rientrano sia i disoccupati che gli inattivi.

 

La data di termine per le adesioni è lunedì, 5 novembre 2018

00 Formazione nel settore delle costruzioni – Chiusa

 

Progetto FSE: - „ Formazione nel settore delle costruzioni – Chiusa“ approvato con Decreto n. 9542 del 05/22/2018

Finalità: Il percorso formativo è focalizzato sullo sviluppo di competenze tecnico-professionali specialistiche in materia di lavori edili, manutenzione degli impianti idraulici, termici e a gas, la formazione rispetto ai regolamenti e alle normative igienico-sanitarie, la formazione di competenze trasversali, soprattutto quelle legate alla comunicazione in italiano, tedesco e alle competenze sociali e civiche.

Verranno fornite conoscenze generali e specifiche sulla gestione del cliente, la programmazione di cantiere e le procedure corrette e in sicurezza di demolizione e smaltimento macerie.

Per questa figura professionale è prevedibile un inserimento lavorativo nel settore edile. Il percorso fornirà inoltre la possibilità di effettuare uno stage professionalizzante all’interno di aziende edili, imprese di costruzioni o professionisti del settore.

 

Requisiti di partecipazione: I destinatari del progetto sono i soggetti in età lavorativa, residenti o domiciliati in Provincia

autonoma di Bolzano, che si trovano in una situazione di non occupazione e che

appartengono ad almeno uno dei gruppi vulnerabili di seguito in elenco:

- Vittime di violenza, di tratta o grave sfruttamento e a rischio di discriminazione;

- Migranti (compresi i richiedenti d’asilo);

- Beneficiari di protezione internazionale, sussidiaria ed umanitaria;

- Minori stranieri non accompagnati prossimi alla maggiore età (16 anni compiuti).

La condizione di non occupazione fa riferimento alle persone che non svolgono attività lavorativa in forma subordinata, parasubordinata o autonoma ovvero coloro che, pur svolgendo una tale attività, ne ricavino un reddito annuo inferiore al reddito minimo escluso da imposizione. Nella macrocategoria dei non occupati rientrano sia i disoccupati che gli inattivi.

La data di termine per le adesioni è lunedì, 29 ottobre 2018

00 Formazione nel settore delle costruzioni – Ora

 

Progetto FSE: - „ Formazione nel settore delle costruzioni – Ora“ approvato con Decreto n. 9542 del 05/22/2018

Finalità: Il percorso formativo è focalizzato sullo sviluppo di competenze tecnico-professionali specialistiche in materia di lavori edili, manutenzione degli impianti idraulici, termici e a gas, la formazione rispetto ai regolamenti e alle normative igienico-sanitarie, la formazione di competenze trasversali, soprattutto quelle legate alla comunicazione in italiano, tedesco e alle competenze sociali e civiche.

Verranno fornite conoscenze generali e specifiche sulla gestione del cliente, la programmazione di cantiere e le procedure corrette e in sicurezza di demolizione e smaltimento macerie.

Per questa figura professionale è prevedibile un inserimento lavorativo nel settore edile. Il percorso fornirà inoltre la possibilità di effettuare uno stage professionalizzante all’interno di aziende edili, imprese di costruzioni o professionisti del settore.

 

Requisiti di partecipazione: I destinatari del progetto sono i soggetti in età lavorativa, residenti o domiciliati in Provincia autonoma di Bolzano, che si trovano in una situazione di non occupazione e che appartengono ad almeno uno dei gruppi vulnerabili di seguito in elenco:

- Vittime di violenza, di tratta o grave sfruttamento e a rischio di discriminazione;

- Migranti (compresi i richiedenti d’asilo);

- Beneficiari di protezione internazionale, sussidiaria ed umanitaria;

- Minori stranieri non accompagnati prossimi alla maggiore età (16 anni compiuti).

La condizione di non occupazione fa riferimento alle persone che non svolgono attività lavorativa in forma subordinata, parasubordinata o autonoma ovvero coloro che, pur svolgendo una tale attività, ne ricavino un reddito annuo inferiore al reddito minimo escluso da imposizione. Nella macrocategoria dei non occupati rientrano sia i disoccupati che gli inattivi.

La data di termine per le adesioni è lunedì, 19 novembre 2018

00 Facchino

Progetto FSE: - „ Facchino“ approvato con Decreto n. 9542 del 05/22/2018

Finalità: Il percorso formativo intende formare la figura di facchino di supporto all’Executive Housekeeper, da cui riceve gli ordini di servizio: pulizie pesanti delle camere, dei corridoi, degli spazi comuni; la lucidatura delle scarpe che gli ospiti lasciano

abitualmente fuori dalla porta della rispettiva stanza; il trasporto dei bagagli dei clienti in arrivo; la collaborazione con le

cameriere per il riordino degli appartamenti occupati.

Le attività ricoperte dal facchino comprendono:

– svolgere pulizie pesanti nelle camere e la lucidatura delle scarpe

– svolgere lavori di fatica (spostamento di mobili e trasportare bagagli);

– interagire correttamente con gli ospiti dell’albergo;

– aiutare nell'allestimento della sala congressi.

Per questa figura professionale è prevedibile un inserimento lavorativo nel settore ricettivo-alberghiero. Il percorso fornirà

inoltre la possibilità di effettuare uno stage professionalizzante all’interno di aziende ricettive e hotel.

Requisiti di partecipazione: I destinatari del progetto sono i soggetti in età lavorativa, residenti o domiciliati in Provincia autonoma di Bolzano, che si trovano in una situazione di non occupazione e che appartengono ad almeno uno dei gruppi vulnerabili di seguito in elenco:

- Vittime di violenza, di tratta o grave sfruttamento e a rischio di discriminazione;

- Migranti (compresi i richiedenti d’asilo);

- Beneficiari di protezione internazionale, sussidiaria ed umanitaria;

- Minori stranieri non accompagnati prossimi alla maggiore età (16 anni compiuti).

La condizione di non occupazione fa riferimento alle persone che non svolgono attività lavorativa in forma subordinata, parasubordinata o autonoma ovvero coloro che, pur svolgendo una tale attività, ne ricavino un reddito annuo inferiore al reddito minimo escluso da imposizione. Nella macrocategoria dei non occupati rientrano sia i disoccupati che gli inattivi.

La data di termine per le adesioni è lunedì, 22 ottobre 2018

00 Formazione nel settore logistico - Bolzano

Progetto FSE: - „ Formazione nel settore logistico - Bolzano “ approvato con Decreto n. 9542 del 05/22/2018

Finalità: Il percorso intende formare una figura professionale occupabile nel settore della logistica e dello stivaggio merci.

Le competenze che saranno formate comprendono:

- organizzare il magazzino e gestire le scorte;

- applicare sistemi di assicurazione della qualità e di miglioramento continuo;

- gestire le problematiche inerenti le trattative commerciali, dalle negoziazioni per la vendita, alla compilazione dei documenti fiscali e doganali, fino all’incasso dei pagamenti;

- utilizzare e guidare in sicurezza i carrelli elevatori;

- gestire in modo efficiente delle operazioni di magazzino.

Il percorso fornirà inoltre la possibilità di effettuare uno stage professionalizzante all’interno di aziende che comprendono

logistica, distribuzione, gestione magazzino.

– aiutare nell'allestimento della sala congressi.

Per questa figura professionale è prevedibile un inserimento lavorativo nel settore ricettivo-alberghiero. Il percorso fornirà

inoltre la possibilità di effettuare uno stage professionalizzante all’interno di aziende ricettive e hotel.

Requisiti di partecipazione: I destinatari del progetto sono i soggetti in età lavorativa, residenti o domiciliati in Provincia autonoma di Bolzano, che si trovano in una situazione di non occupazione e che appartengono ad almeno uno dei gruppi vulnerabili di seguito in elenco:

- Vittime di violenza, di tratta o grave sfruttamento e a rischio di discriminazione;

- Migranti (compresi i richiedenti asilo);

- Beneficiari di protezione internazionale, sussidiaria ed umanitaria;

- Minori stranieri non accompagnati prossimi alla maggiore età (16 anni compiuti).

La condizione di non occupazione fa riferimento alle persone che non svolgono attività lavorativa in forma subordinata, parasubordinata o autonoma ovvero coloro che, pur svolgendo una tale attività, ne ricavino un reddito annuo inferiore al reddito minimo escluso da imposizione. Nella macrocategoria dei non occupati rientrano sia i disoccupati che gli inattivi.

 

La data di termine per le adesioni è mercoledì, 24 ottobre 2018

00 Formazione nel settore logistico - Merano

Progetto FSE: - „ Formazione nel settore logistico - Merano“ approvato con Decreto n. 9542 del 05/22/2018

Finalità: Il percorso intende formare una figura professionale occupabile nel settore della logistica e dello stivaggio merci.

Le competenze che saranno formate comprendono:

- organizzare il magazzino e gestire le scorte;

- applicare sistemi di assicurazione della qualità e di miglioramento continuo;

- gestire le problematiche inerenti le trattative commerciali, dalle negoziazioni per la vendita, alla compilazione dei documenti fiscali e doganali, fino all’incasso dei pagamenti;

- utilizzare e guidare in sicurezza i carrelli elevatori;

- gestire in modo efficiente delle operazioni di magazzino.

Il percorso fornirà inoltre la possibilità di effettuare uno stage professionalizzante all’interno di aziende che comprendono

logistica, distribuzione, gestione magazzino.

 

Requisiti di partecipazione: I destinatari del progetto sono i soggetti in età lavorativa, residenti o domiciliati in Provincia autonoma di Bolzano, che si trovano in una situazione di non occupazione e che appartengono ad almeno uno dei gruppi vulnerabili di seguito in elenco:

- Vittime di violenza, di tratta o grave sfruttamento e a rischio di discriminazione;

- Migranti (compresi i richiedenti asilo);

- Beneficiari di protezione internazionale, sussidiaria ed umanitaria;

- Minori stranieri non accompagnati prossimi alla maggiore età (16 anni compiuti).

La condizione di non occupazione fa riferimento alle persone che non svolgono attività lavorativa in forma subordinata, parasubordinata o autonoma ovvero coloro che, pur svolgendo una tale attività, ne ricavino un reddito annuo inferiore al reddito minimo escluso da imposizione. Nella macrocategoria dei non occupati rientrano sia i disoccupati che gli inattivi.

La data di termine per le adesioni è giovedì, 8 novembre 2018

00 Formazione nel settore logistico - Laives

Progetto FSE: - „ Formazione nel settore logistico - Laives“ approvato con Decreto n. 9542 del 05/22/2018

Finalità: Il percorso intende formare una figura professionale occupabile nel settore della logistica e dello stivaggio merci.

Le competenze che saranno formate comprendono:

- organizzare il magazzino e gestire le scorte;

- applicare sistemi di assicurazione della qualità e di miglioramento continuo;

- gestire le problematiche inerenti le trattative commerciali, dalle negoziazioni per la vendita, alla compilazione dei documenti fiscali e doganali, fino all’incasso dei pagamenti;

- utilizzare e guidare in sicurezza i carrelli elevatori;

- gestire in modo efficiente delle operazioni di magazzino.

Il percorso fornirà inoltre la possibilità di effettuare uno stage professionalizzante all’interno di aziende che comprendono logistica, distribuzione, gestione magazzino.

Requisiti di partecipazione: I destinatari del progetto sono i soggetti in età lavorativa, residenti o domiciliati in Provincia autonoma di Bolzano, che si trovano in una situazione di non occupazione e che appartengono ad almeno uno dei gruppi vulnerabili di seguito in elenco:

- Vittime di violenza, di tratta o grave sfruttamento e a rischio di discriminazione;

- Migranti (compresi i richiedenti asilo);

- Beneficiari di protezione internazionale, sussidiaria ed umanitaria;

- Minori stranieri non accompagnati prossimi alla maggiore età (16 anni compiuti).

La condizione di non occupazione fa riferimento alle persone che non svolgono attività lavorativa in forma subordinata, parasubordinata o autonoma ovvero coloro che, pur svolgendo una tale attività, ne ricavino un reddito annuo inferiore al reddito minimo escluso da imposizione. Nella macrocategoria dei non occupati rientrano sia i disoccupati che gli inattivi.

La data di termine per le adesioni è giovedì, 6 novembre 2018

00 Formazione di base nel settore dei trattamenti estetici

Progetto FSE: - „Formazione di base nel settore dei trattamenti

estetici “ approvato con Decreto n. 9542 del 05/22/2018

Finalità: Il percorso intende formare una figura professionale occupabile nel settore dei servizi di trattamenti estetici, in grado di

predisporre ed allestire spazi ed attrezzature di lavoro, secondo precisi dispositivi igienico-sanitari, funzionali alla realizzazione di trattamenti estetici e di acconciatura e di provvedere all'assistenza del cliente in tutte le fasi previste.

Le competenze che saranno formate comprendono:

- curare l‘organizzazione del lavoro in sicurezza e l‘accoglienza del cliente;

- offrire trattamenti estetici base per il benessere psicofisico del cliente (manicure e pedicure estetiche, massaggio estetico manuale, parrucca).

Per questa figura professionale è prevedibile un inserimento lavorativo nel settore dei servizi estetici. Il percorso fornirà inoltre la possibilità di effettuare uno stage professionalizzante sul territorio.

Requisiti di partecipazione: I destinatari del progetto sono i soggetti in età lavorativa, residenti o domiciliati in Provincia autonoma di Bolzano, che si trovano in una situazione di non occupazione e che appartengono ad almeno uno dei gruppi vulnerabili di seguito in elenco:

- Vittime di violenza, di tratta o grave sfruttamento e a rischio di discriminazione;

- Migranti (compresi i richiedenti asilo);

- Beneficiari di protezione internazionale, sussidiaria ed umanitaria;

- Minori stranieri non accompagnati prossimi alla maggiore età (16 anni compiuti).

La condizione di non occupazione fa riferimento alle persone che non svolgono attività lavorativa in forma subordinata, parasubordinata o autonoma ovvero coloro che, pur svolgendo una tale attività, ne ricavino un reddito annuo inferiore al reddito minimo escluso da imposizione. Nella macrocategoria dei non occupati rientrano sia i disoccupati che gli inattivi.

 

La data di termine per le adesioni è martedì, 30 ottobre 2018