Iscrizione nel registro delle istituzioni educative per l'attuazione di corsi nei settori dell'educazione, prevenzione, salute e sicurezza sul lavoro.

La Direzione Regionale per la Formazione Professionale in lingua tedesca entra nella GRW Sarntal, con sede a Sarnthein, Kirchplatz No. 10, nell'elenco delle istituzioni educative nei settori dell'educazione, prevenzione, salute e sicurezza sul lavoro ai sensi del Decreto del 9 aprile 2008, No. 81 e della delibera della Giunta Regionale del 14 novembre 2017, No. 1229.

Formazione

Gruppo di lavoro "Kastaniengold" (Castagna d’oro)

00 Descrizione

Gruppo di lavoro "Kastaniengold" (Castagna d’oro)

Rendere la castagna fruibile tutto l’anno

L’obiettivo è elaborare, in collaborazione con diverse associazioni, un progetto praticabile per dare alla castagna una veste qualitativa di prestigio.

Alcuni comuni altoatesini sono noti come i “paesi delle castagne” per antonomasia, e in effetti in alcune zone si trovano più castagni che abitanti... Così, già da qualche anno si è andata sviluppando, ad esempio in Valle Isarco, una particolare “cultura della castagna” fruttuosa di iniziative, che vanno dall‘ormai famosa serie di manifestazioni nota come “Settimane delle castagne” al Sentiero delle castagne abbellito da installazioni in legno di castagno, alla nuova azione che prevede di piantare un castagno  per ogni nuovo nato.

La valorizzazione della castagna e la sua convalida come prodotto di qualità dell’Alto Adige fanno parte di un programma strategico pluriennale della Valle Isarco.

In concreto, si punta a conferire alla castagna – un tempo nota come “oro bruno” - la qualifica di prodotto di qualità dell’Alto Adige e renderla fruibile attraverso installazioni, azioni pubblicitarie e scambi con altri “paesi delle castagne” nella nostra e in altre regioni, anche all‘estero. 

Il progetto andrebbe inoltre a promuovere e motivare l’agricoltura, il commercio e la gastronomia locali, stimolando il potenziale regionale a creare nuovi prodotti.

Il prototipo della macchina sbuccia-castagne ha già suscitato grande interesse a livello internazionale e il suo ulteriore sviluppo costituisce un fattore importante per la valorizzazione della castagna locale e per far nascere idee innovative su questo frutto.

I castanicoltori dovrebbero essere portati a un livello informativo omogeneo grazie a una formazione mirata e a uno specifico scambio di conoscenze, e si dovrebbero altresì studiare nuove tecniche di coltivazione e raccolto del frutto. Allo stesso tempo, i partecipanti dovrebbero essere aggiornati allo stato attuale della tecnica.

Obiettivo generale del progetto è inserire la castagna – un tempo nota come “oro bruno” - nella rosa dei “prodotti di qualità dell’Alto Adige”, rendendola fruibile durante tutto l’anno, grazie a iniziative di formazione, trasferimento di conoscenze e scambi con altri “paesi delle castagne” nella nostra e in altre regioni, anche all‘estero.

Il progetto andrebbe inoltre a promuovere e motivare l’agricoltura, il commercio e la gastronomia locali, stimolando il potenziale regionale a creare nuovi prodotti.

Attualmente, per quanto riguarda lo sviluppo del prodotto regionale castagna, i castanicoltori “fanno da sé” e non hanno sviluppato, o hanno sviluppato solo in parte, una rete di collegamenti tra i vari comuni; di conseguenza la comunicazione è troppo carente per permettere di realizzare obiettivi di sviluppo economico – ovvero reddito integrativo/aggiuntivo - comuni.

Attualmente, circa il 30% delle castagne non viene raccolto a causa della mancanza di tecniche e mezzi speciali, e la castagna è disponibile come prodotto sul mercato solo per breve tempo (ad es. nel periodo del Törggelen): è quindi una preziosa materia prima non pienamente sfruttata. Attualmente, poi, ci sono poche alternative alla castagna arrostita; ci si propone quindi di stimolare un nuovo sviluppo della produzione (ad es. farina di castagne e prodotti derivati).

Il Gruppo di lavoro punta a sollecitare, attraverso misure informative mirate, l’attenzione dei giovani sul tema e a piantare boschetti di castagni per la prossima generazione. Grazie al progetto, le conoscenze delle vecchie generazioni dovrebbero essere trasferite ai giovani che prenderanno in mano le aziende agricole. E dato che si tratta sempre più di donne, le “castanicoltrici” saranno prese in particolare considerazione.

A conclusione del progetto, i partecipanti disporranno dei presupposti utili a lavorare e commercializzare la materia prima castagna in molteplici modi e maniere. Inoltre si darà vita, nell’ambito dei lavori del progetto, a una rete sovracomunale e ad un miglior interscambio comunicativo finalizzati allo sviluppo economico sostenibile dell’attività dei castanicoltori.   

Gruppo target:

·         Membri dei Gruppi di lavoro

·         Castanicoltori di Salorno, della Valle Isarco e del Monzoccolo

 

Durata del progetto: da ottobre 2019 ad agosto 2021

Promotore del progetto: GRW Sarentino – piazza della Chiesa 10, Sarentino - 0471 622786

Costo del progetto: 102.099,04 €

Iscrizione dei partecipanti al corso: le offerte formative saranno pubblicate sul sito web della cooperativa GRW e inoltrate dai membri del Gruppi di lavoro alle varie organizzazioni. L’iscrizione si effettua via e-mail. L’ammissione ai corsi di formazione sarà approvata sulla base del modulo d’iscrizione nel quale sarà indicato, tra l’altro, il nome dell’azienda agricola con il relativo numero ID.

00 ELENCO DESTINATARI DIRETTI
Agostini  Bruna
Blasbichler Martin
Brunner Johann
Eccli  Walter
Egger Anton
Endrizzi Samantha
 7  Gamper  Michael
Gamper  Michael
Gebhard Johann
10  Gschnell Manfred
11  Kerschbaumer Alessandro
12  Kerschbaumer Helga
13  Lamprecht  Andreas
14  Lazzeri Roland
15  Morandini Simon
16  Oberkofler Stefan
17  Ohnewein Thomas
18  Pellegrini Jimmy
19  Penn Erwin
20  Penn Ferdinand
21  Pichler Friedrich
22  Pichler  Helmuth
23  Rossi Gabriella
24  Rottensteiner Georg
25  Schaffler Rolando
26  Schmid Lino
27  Sellemond Martin
28  Telch  Rolando
29  Tondini Mario
30  Vettori Franco
31  Wieser Mathilde
32  Zeni Alfeo
00 appuntamenti

Durata del progetto: da ottobre 2019 ad agosto 2021

10.10.2019 – Inizio progetto

24.10.2019 – Primo incontro „kick off“ alle ore 19:30 nella sala del consiglio nel Comune di San Genesio

14.11.2019 – Incontro del gruppo di lavoro Valle Isarco alle ore 19:30 nella sala di formazione dei vigili del fuoco di Velturno

18.11.2019 – Incontro del gruppo di lavoro San Genesio alle ore 20:00 nell’albergo Noafer a Cologna

28.11.2019 – Incontro del gruppo di lavoro Salorno alle ore 20:00 nella sala Monte Geier, comune di Salorno

23.01.2020 – IL CASTAGNO DOLCE - Conferenza specialistica con Laimer Johann del vivaio di castagni di Postal. Conoscenze di base per la gestione di un castagneto esistente e requisiti per la creazione di una nuova piantagione di castagne. Giovedì, 23 gennaio 2020 alle ore 20.00 nell' Aula Magna della scuola media di San Genesio.

00 Protocolli

Protocollo del 24.10.2019 – Primo incontro „kick off“ alle ore 19:30 nella sala del consiglio nel Comune di San Genesio

Protocollo del 14.11.2019 – Incontro del gruppo di lavoro Valle Isarco alle ore 19:30 nella sala di formazione dei vigili del fuoco di Velturno

Protocollo del 18.11.2019 – Incontro del gruppo di lavoro San Genesio alle ore 20:00 nell’albergo Noafer a Cologna

Protocollo del 28.11.2019 – Incontro del gruppo di lavoro Salorno alle ore 20:00 nella sala Monte Geier, comune di Salorno